Non c’è esercizio migliore per il cuore che stendere la mano e aiutare gli altri ad alzarsi.

(Henry Ford)

Fai una donazione

Aiutiamo chi è in difficoltà

Il Lab-Cos, Laboratorio di Consapevolezza e Coscienza Sociale APS, propone un servizio gratuito, assicurato da un’équipe di psicologi e consulenti in grado di fornire un adeguato supporto ai lavoratori, agli imprenditori e ai loro famigliari che si trovino a dover affrontare e superare momenti di difficoltà.
Le persone in difficoltà economica sono spesso impossibilitate a sostenere l’impegno economico di un supporto psicologico, proprio quando questo tipo di assistenza risulta di fondamentale necessità.

Colloqui individuali

Il Lab-Cos, Laboratorio di Consapevolezza e Coscienza Sociale APS, propone percorsi psicologici individuali volti ad elaborare i sentimenti negativi, intensi e contraddittori, che spesso accompagnano le situazioni esistenziali in cui emerge l’incertezza, la sensazione di non avere pieno controllo della propria vita lavorativa e la pressione dovuta alla responsabilità nei confronti della propria famiglia.

Formazione in gruppo

Il Lab-Cos, Laboratorio di Consapevolezza e Coscienza Sociale APS, offre corsi di formazione a titolo gratuito – in piccoli gruppi – indirizzati alla ricerca di lavoro, nei quali verranno dati consigli di carriera, suggerimenti per la compilazione di moduli di iscrizione e preparazione del C.V., nonché corsi mirati alla gestione dell’ansia per poter investire su di sé.

Percorsi di gruppo

Il Lab-Cos, Laboratorio di Consapevolezza e Coscienza Sociale APS, offre incontri di gruppo per affrontare e valutare il momento critico elaborando il proprio vissuto e attuando nuove strategie per il superamento di tale fase della vita.
Parlare con altre persone che hanno gli stessi problemi può essere di enorme sollievo e fornire lo stimolo a trovare nuovi modi per affrontare le difficoltà.

La perdita di lavoro

La perdita del lavoro o della propria fonte di reddito mina in maniera profonda la propria identità, sicurezza e senso di stabilità.

L’incidenza sulla sfera psicofisica è sempre più rilevante, non solo per i disoccupati e gli inoccupati ma anche per coloro che pur avendo un lavoro hanno difficoltà a coprire le spese essenziali, i working poor, i cosiddetti lavoratori poveri. Sono, di conseguenza,  in aumento i casi di depressione così come le malattie psicosomatiche, a cui si aggiungono nuove patologie come  la nomofobia (la dipendenza dal digitale), il vamping (rimanere connessi anche di notte) e l’overworking (essere sempre reperibili), fino ad arrivare ad atti tragici come il suicidio, 937 dal 2012 al primo semestre 2018*

*Dati dell’Osservatorio Suicidi del laboratorio di Ricerca Sociale della Link Campus University.

 

IL NOSTRO FOCUS

La situazione socioeconomica attuale richiede alle persone la capacità di ricercare e trovare strategie di adattamento per far fronte a un’esistenza sempre più complessa e a un ambiente ricco di criticità.
La perdita del lavoro o, più in generale, la perdita della propria fonte di reddito minano in profondità l’identità della persona e mettono in discussione le qualità e il senso di stabilità e sicurezza su cui si è costruita la propria vita, andando a modificare radicalmente anche le relazioni famigliari e sociali.